BIO Lorenzo Bon

Lorenzo Bon è un cantante e cantautore, nato ad Ancona il 9 Settembre 1978 con una tradizione musicale di famiglia, avendo un padre polistrumentista ed un nonno trombettista che fin dalla più tenera età gli hanno trasmesso la loro grande passione e cultura per la musica.

Cantare e suonare la chitarra sono state e sono per lui forme di espressione naturale, cui più tardi, si è aggiunta l’esigenza di trasferire le profonde vibrazioni emotive in testi e canzoni.

Tale, autentica vocazione, è stata accompagnata da lunghi anni di studi e perfezionamenti, sia sulla tecnica vocale che sul controllo della ritmica, approfonditi e sperimentati sulle ricerche del suono ed emissioni vocali fatte da Demetrio Stratos ed integrati allo studio di oltre mille brani di ogni genere musicale, sia Italiano che Internazionale.

La sua rara timbrica, da bass-baritono che lo identifica per potenza e impatto emotivo come vero crooner, produce una vasta gamma di frequenze e gli permette di cantare praticamente qualsiasi genere musicale.

Con la sua sonorità calda e graffiata che si adatta particolarmente al Jazz, al Soul e al Blues interpreta e personalizza nelle sue performance, brani storici di artisti come: Frank Sinatra, Otis Redding, Nat King Cole, Lou Rawls, Ray Charles, James Brown e molti altri.

Durante le collaborazioni con alcuni dei più importanti maestri internazionali ha ideato e porta tutt’ora avanti più progetti, calibrati per la sua timbrica vocale e spinti dal suo costante desiderio di sostenere e tramandare la storia di quella che lui definisce la “Bella Musica”.

– 2010 – “BON&Sinatra Nights”

Progetto che propone al pubblico in più formazioni musicali, personalizzate in base alle condizioni e richieste dei suoi collaboratori e nel quale interpreta i più importanti successi della carriera artistica del cantante italo-americano.

– 2011 – “BON&The Alchemists”

Una band di maestri che esegue i capolavori del Soul, Blues, Funk e Jazz internazionale e con la quale ha partecipato e partecipa ad eventi (pubblici e privati), concerti, manifestazioni culturali e benefiche.

– 2013 – “B-SIDE Project”

Ideato sempre da “Bon” su richiesta di alcune agenzie di intrattenimento europee ed in collaborazione con altri professionisti di fama internazionale, il progetto esegue un repertorio Jazz, Swing, Pop, Soul e Bossa Nova e và a soddisfare le richieste di eventi musicali europei, russi, brasiliani e britannici.

– Sempre nel 2013 Lorenzo Bon incontra Massimo Moriconi che lo invita a partecipare come ospite, al quarantesimo anniversario di “Umbria Jazz 13” in un trio con il maestro Renato Sellani. Questa nuova amicizia e complicità li porta ad esibirsi insieme anche negli anni successivi.

2014 – Lorenzo Bon Quartet / Play The Jazz Legends

Bon e Moriconi si incontrano ancora con Gianluca Nanni alla batteria e Stefano Nanni al pianoforte per realizzare questo nuovo progetto che esegue i successi intramontabili del Jazz internazionale e alcune delle nuove canzoni scritte e composte da Lorenzo Bon.

Tra il 2012 e il 2014, oltre alle numerose esibizioni dal vivo, ha registrato più di cinquanta canzoni in studio, in cui ha reinterpretato molti dei brani associati alla carriera di Frank Sinatra su composizioni di Cole Porter, George Gershwin, Erroll Garner, Duke Ellington, Sammy Cahn, Jimmy Van Heusen e altri standard jazz.

Nel corso del 2014 numerosi concerti lo hanno portato ad esibirsi in eventi musicali di carattere nazionale e internazionale.

Tra i più importanti:

La riconferma come ospite ad Umbria Jazz festival 14 con maestri Sellani e Moriconi, la performance da solista al teatro Cinecittà in Roma accompagnato da ESO (Ensemble Symphony Orchestra) di Massa e Carrara e come performer ospite del New Land Jazz Trio all’hotel Jumeirah Carlton Tower di Londra.

– 2015 – Inizia con la produzione del sul suo nuovo EPK ed una serie di concerti (Privati e pubblici) in Europa e Italia. ​​

Libero da vincoli contrattuali, attualmente si esibisce in Europa e collabora con diverse agenzie di intrattenimento; italiane, russe ed europee.

Musicisti e professionisti internazionali nel mondo della musica considerano “Bon”, come uno dei migliori cantanti di tutti i tempi.

La “Bella Musica” continua ad esistere finchè c’è chi la sostiene ,chi la trasmette e chi l’ascolta.